RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
PARTENZA 29/09/2021
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini


Pubblicato il 22/07/2021
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

Reinhold Messner e Simone Moro tra gli ospiti di sette serate, in programma dal 22 luglio al 2 settembre, nella nuova rassegna che fa del paese fassano un’officina di spunti e riflessioni sul territorio dolomitico e il suo futuro

Reinhold Messner, Simone Moro, Giovanni Grasso, Mia Canestrini, Matteo Garbelotto, Mara Nemela, Paolo Grigolli. Sono questi alcuni dei protagonisti di "Canazei Campo Base" la nuova serie d’incontri che, dal 22 luglio al 2 settembre, fa di Canazei, e dell’intera Val di Fassa, un laboratorio di idee e visioni per il futuro della montagna. Sette gli appuntamenti della rassegna, ideata e condotta dalla giornalista  Elisa Salvi con il collega Giorgio Pedron, con il pieno sostegno del Comune di Canazei. «Intendiamo offrire a ospiti e valligiani - afferma Giovanni Bernard sindaco di Canazei - l’opportunità di conoscere e riflettere sui valori e sulle peculiarità della montagna, un ecosistema delicato e in cambiamento. Sono diversi gli aspetti analizzati nel corso delle serate grazie all’intervento di esperti illustri in grado di fornire spunti interessanti. Si tratta non solo di intrattenimento di qualità, ma di occasioni di incontro e confronto sul nostro territorio, e più in generale sulle Dolomiti, che siamo chiamati a governare e custodire al meglio per le prossime generazioni».
Gli incontri, che si svolgono in piaz Marconi a Canazei (meteo permettendo) o al cinema teatro Marmolada alle 21, affrontano temi che riguardano la montagna e il suo futuro, da quelli più classici come l’alpinismo, ai più innovativi come gli sport emergenti, ai diversi modi di vivere in un ambiente dove la natura è compagna di grande fascino, ai mutamenti climatici, alle risorse e alle strategie turistiche e di sostenibilità da sviluppare negli anni a venire.
Si parte il 22 luglio con “Dolomiti: paesaggio in trasformazione” che tratta dei nuovi equilibri - anche alla luce della tempesta Vaia - tra foreste e aree urbane con Matteo Garbelotto, direttore del Forest Pathology and Mycology Lab di Berkeley e professore del dipartimento di “Scienze, politiche e gestione ambientale” dell'Università della California, Mara Nemela, direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, e Ilario Cavada, tecnico forestale della Magnifica Comunità di Fiemme.
Il 28 luglio, invece, anche attraverso la proiezione di alcuni estratti del docu-film “A Northern Soul” si parla delle vette come occasione di riscatto, oltre i limiti fisici, con il protagonista della pellicola Nikolaj Niebuhr, appassionato alpinista, Chiara Mazzel, sciatrice paralimpica, e la sua guida Fabrizio Casal.
Il 2 agosto va in scena l’atteso incontro “Reinhold Messner: una vita in cima al mondo” durante il quale l’alpinismo e la montagna vengono narrati attraverso l’esperienza del loro più grande interprete. L’evento è in collaborazione con “Scrittura Festival nelle Dolomiti” (dal 29 luglio - 1 agosto a Canazei, Campitello e Mazzin).
L’11 agosto si discute di nuove forme di sviluppo per la montagna in “Le opportunità delle terre alte” con Giovanni Grasso, consigliere per la stampa e la comunicazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e Paolo Grigolli, direttore dell’Azienda per il Turismo della Val di Fassa.
Il 20 agosto, altro appuntamento di grande interesse per gli appassionati d’alpinismo è “Ho visto l’abisso” con Simone Moro, che racconta delle sconfitte che portano alle più grandi conquiste e del nuovo modo di interpretare le esplorazioni ad alta quota.
Il 25 agosto è la volta de “La sentinella delle Dolomiti” con Carlo Budel, gestore di Capanna Punta Penia (3343 m), influencer involontario che ha reso popolare la Marmolada e autore di un nuovo libro fotografico sulla sua vita.
Infine, il 2 settembre “Canazei Campo Base” si conclude con “La ragazza dei lupi” con Mia Canestrini, zoologa e autrice di un bestseller sugli studi a contatto con i branchi italiani, con cui si affronta il tema della presenza della fauna selvatica in territori antropizzati. Alla serata partecipano anche gli studenti e la prof.ssa Elisabetta Demattio, della Scuola Ladina di Fassa, che si occupano del progetto “I nostri lupi”.

Gli eventi, supportati anche dall'Apt Val di Fassa, si svolgono, alle 21,  in piaz Marconi oppure al cinema teatro Marmolada di Canazei.

 

Foto: Simone Moro - scatto di David Goettler 






tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su