RICERCA ALLOGGIO


Pubblicato il 17/07/2015
Ufficio Stanpa Apt Val di Fassa

S’inaugura il 17 luglio, al Ciampedìe di Vigo nel cuore del Catinaccio, la struttura "green" che permette di provare l’ebbrezza del volo tra gli alberi


Sogno o realtà? Non c’è quasi il tempo di capirlo perché dopo il "lancio", dalla struttura di legno, si resta subito sorpresi da un piccolo salto e qualche secondo dopo si vira a sinistra e ci s’immerge nella discesa, comodamente trasportati, quasi come neonati nel fazzoletto di una cicogna, stupiti dal sentirsi tanto leggeri in volo tra gli alberi, con le Torri del Vajolet e il Larsech che compaiono di fronte in tutto il loro splendore. È nel regno di Re Laurino, precisamente al Ciamperdìe di Vigo di Fassa, che dal 17 luglio si può fare la singolare esperienza della "Flyline - Catinaccio Rosengarten", il primo circuito"aereo"in Italia, il secondo in Europa (c’è n’è uno in Germania), che dal 17 luglio apre i battenti al Ciampedìe di Vigo di Fassa, permettendo di vivere lo stupore di un volo tra gli alberi.
Si tratta di un impianto "green", a basso impatto e quasi "intrecciato" tra fusti e rami, costituito da un tubo d’acciaio, ancorato con delle funi ai tronchi di pini e abeti, dove scorrono una quarantina di carrelli a cui il passeggero è comodamente agganciato, grazie ad un’imbracatura realizzata ad hoc e simile a quella usata con il parapendio. La società altoatesina che l’ha realizzata - che porta lo stesso nome dell’attrazione - l’ha praticamente costruita sul posto, usando dime per le misure di massima e adattando, passo passo, la linea aerea al territorio boschivo. "Flyline" parte a monte della seggiovia Pian Pecei a 1.998 m (raggiungibile da Vigo in funivia) e arriva alla partenza dell’impianto (1.805 m) pronti per risalire, dopo aver superato un dislivello di circa 190 metri.
«È un’attrazione unica nel suo genere - dice Claudio Bernard, presidente della Catinaccio Funivie che ha sostenuto il progetto - la più lunga installata finora e che consente di divertirsi per 1.100 metri, a un’altezza che varia da 2 a 6 metri dal suolo, per circa 7 minuti». Il tempo di permanenza sospesi da terra quasi in un abbraccio continuo con gli alberi - specie quando si perde quota in una sorta di piccoli vortici - è l’ideale per gustarsi i silenzi della natura e le pareti scultoree delle Torri del Vajolet e di Larsech che compaiono maestose difronte a chi "viaggia" sulla "Flyline". Il tutto grazie alla velocità di circa 12 chilometri orari che, senza scariche d’adrenalina, permette di fare il pieno di sensazioni e panorami meravigliosi in totale sicurezza. Prima di partire, infatti, personale specializzato infila l’imbraco e agevola il lancio, mentre dopo la planata finale si viene aiutati a togliere l’attrezzatura. Volare in Val di Fassa, con la "Flyline" è davvero facilissimo e alla portata di tutti: il biglietto costa 10 euro adulti; 8 euro under 14 e possessori di PanoramaPass, con risalita in seggiovia.

Immagini: A. Costa - E. Salvi - Archivio Apt Val di Fassa






tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su