RICERCA ALLOGGIO


Pubblicato il 08/03/2019
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

Ecco il racconto della gestione del Rifugio Passo Principe in una serie, in tre episodi, realizzati a febbraio in occasione dell’apertura invernale del presidio alpino

È in inverno che un rifugio diventa veramente un... rifugio, dove ripararsi dal gelo, dal vento e dalla neve. Ma tenere aperto un presidio alpino in questa stagione non è affatto semplice. Per raccontare le difficoltà (ma anche il fascino) di "rifugiarsi in alta quota", i giornalisti Andrea Selva ed Elisa Salvi, hanno ideato la mini-serie video "L’inverno al Principe": tre brevi episodi che, attraverso immagini di una natura dolomitica spettacolare, la neve, il vento, l’amore per la montagna e la tenacia dell’uomo, narrano la gestione del Rifugio Passo Principe, a 2600 metri di quota. Ad occuparsene i titolari, che nel 2006 l’hanno completamente ristrutturato con le loro mani (dopo la costruzione del 1952 di Franz Kofler): le guide alpine Sergio e Daniele Rosi, padre e figlio entrambi guide alpine, e di Valentina Robol, la compagna di Daniele. Il passo Principe è una sella nel cuore del Catinaccio tanto affascinante, quanto spazzata da autentiche bufere di vento e neve. Allo stesso modo, la valle del Vajolet mostra tutta la struggente bellezza di un ambiente selvaggio: «Quando dal Gardeccia si arriva al Vajolet si apre una porta diversa ed è chiaro a chi sale che, da lì in poi, non è più una passeggiata», dice Sergio Rosi nel primo video. Sempre lui sostiene che un rifugio come il Passo Principe, frequentato d’estate da migliaia di escursionisti, d’inverno si tenga aperto solo per passione. «I frequentatori invernali - continua Rosi - sono in numero minore rispetto a quelli estivi, però con una conoscenza maggiore della montagna e del territorio». Raggiungere questo presidio alpino (aperto, tra i primi di febbraio e i primi di aprile, solo nei week end) ha il sapore dell’avventura. Ed è proprio con il video dal titolo "La salita", il primo episodio, che comincia il viaggio verso "L’inverno al Principe". Nel secondo, invece, dal titolo "La sfida", si approfondiscono gli aspetti più complessi della gestione di un rifugio invernale, dove la neve "si infila in ogni pertugio", come bene spiega Sergio Rosi e dove l'acqua si prende con le taniche dalla cantina dove è stoccata. Infine con "Una casa a 2600 metri", si completa il racconto, con la storia e la scelta di vita di Daniele e Valentina: il Rifugio Principe è il luogo che li ha fatti incontrare cinque anni fa, è la loro casa e il loro futuro. 



Video




tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su