RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
Partenza: 13/03/2021
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini


Pubblicato il 05/02/2021
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

Il 5 e il 6 febbraio Bassino, Brignone, Curtoni, Pirovano e le altre colleghe della nazionale si preparano, nella valle ladina, ai prossimi appuntamenti agonistici di primo piano e dall’8 febbraio arrivano anche gli slalomisti capitanati da Stefano Gross

 

La Val di Fassa è sede degli ultimi importanti test per le azzurre dello sci pronte a lasciare il segno ai Campionati Mondiali di Cortina d’Ampezzo, ormai alle porte. Il 5 e il 6 febbraio Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Nadia Delago, Laura Pirovano e Roberta Melesi alternano  le discese sulla pista La VolatA nella skiarea Passo San Pellegrino, dove dal 24 al 28 febbraio prossimi per la prima volta nella storia si disputeranno nella valle ladina trentina ben tre gare di Coppa del Mondo femminile delle discipline veloci, ad allenamenti di parallelo e slalom allo Ski Stadium Aloch di San Giovanni di Fassa - Sèn Jan.
Non è un caso che alla vigilia dei grandi appuntamenti gli sciatori della nazionale italiana scelgano di prepararsi sulle Piste Azzurre, visto che dal 2006 la Val di Fassa è centro federale per la Federazione Italiana Sport Invernali. E non solo. Sulla pista La VolatA hanno affinato scorrevolezza e testato materiali anche alcune ragazze del team svizzero, a partire da Michelle Gisin e dalle sorelle Corinne e Juliana Suter per proseguire con i team femminili di Francia e Norvegia. L’umore della truppa è decisamente alto, come hanno evidenziato a fine allenamento le due sciatrici più attese, Marta Bassino e Federica Brignone, che sabato si cimenteranno sulla VolatA per lavorare sulla velocità e sull'equilibrio.
«Inizialmente avevo pensato di allenarmi in superG – ha precisato la sciatrice piemontese – poi in serata ho pensato di concentrarmi sul parallelo e sullo slalom in programma sulla pista Aloch. Un ottimo training con condizioni di pista eccellenti, come sempre troviamo in Val di Fassa. Non vedo l’ora di iniziare con il Mondiale di casa e spero di fare bene. Arrivo in una condizione ottimale e dopo una serie di risultati di rilievo che evidenziano la mia evoluzione tecnica e mentale in questa stagione. Esordirò con la combinata alpina. L’ideale direi, così mi immergo nel clima mondiale senza pressioni. Non posso nascondere che punto ad una medaglia in gigante. Per chiudere in bellezza questi giorni di allenamento sabato mi cimenterò sulla pista della VolatA, un’occasione anche per conoscere meglio questo tracciato particolarmente vario, come piacciono a me, dove tornerò a gareggiare in Coppa del Mondo».
Non ha certo paura di lavorare e impegnarsi la valdostana Federica Brignone, l’ultima a togliere gli scarponi ai piedi dell’incantevole Cima 11: «Ho deciso di affrontare un doppio turno di allenamento con le prove tecniche. Voglio mettere nelle gambe più chilometri possibili prima di Cortina, dove sarò impegnata su più fronti. Voglio fare bene, perché non capita a tutti di poter gareggiare in un Mondiale nella propria nazione. Rispetto allo scorso anno fino a questo momento non sono riuscita a trovare la sicurezza sugli sci che mi consente di osare, ma in questi giorni ho buone sensazioni. Non mi risparmierò di certo». E poi ti vedremo in Val di Fassa? «Spero di tornare con una medaglia al collo - conclude Federica - per poi giocarmi le ultime carte a caccia di punti per la Coppa del Mondo di superG. Più gare in Italia ci sono meglio è e la pista La VolatA ha qualcosa di speciale».
Sulla pista della skiarea Passo San Pellegrino, teatro dei Campionati mondiali junior 2019, si sono invece allenate Elena Curtoni e le due esordienti ai mondiali Laura Pirovano, trentina di Spiazzo Rendena, e Nadia Delago, gardenese di Selva, che proprio su questa pista aveva vinto due anni fa una gara di Coppa Europa di discesa. «È una grande soddisfazione partecipare ai Mondiali – racconta Laura Pirovano – e non nascondo che sono un po’ emozionata di tornare sulla pista dove mi sono fatta male, ma non sono per nulla spaventata. Mi gratifica il fatto che se mi sono guadagnata la convocazione vuol dire che ho fatto bene in questa stagione, dopo tanti anni difficili».
Anche l’altra debuttante è felice: «Mai avrei immaginato – dice Nadia Delago – di essere in pista per i Mondiali. Nella squadra italiana c’è una concorrenza importante con tante atlete di livello ed essere a Cortina è un risultato straordinario. In gara avrò la serenità e la spregiudicatezza dell’esordiente. Mai dire mai».
In Val di Fassa da lunedì 8 febbraio poi arriveranno anche gli slalomisti e le slalomiste della nazionale italiana, dai veterani Manfred Moelgg, Stefano Gross, Giuliano Razzoli ed Irene Curtoni, alle giovani Martina Peterlini e Lara Della Mea, oltre a tanti giovani delle nazionali di Coppa Europa.
Il focus poi è tutto per la tre giorni di Coppa del Mondo sulla pista La VolatA a fine mese: mercoledì 24 e giovedì 25 febbraio le prove di discesa libera, venerdì 26 e sabato 27 le due discese libere, per chiudere domenica 28 con il superG.






tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su