RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
PARTENZA 22/04/2021
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini


Pubblicato il 09/03/2021
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

L’azienda agricola biologica della Val di Fassa ha ottenuto, per prima in Trentino, la certificazione per il suo miele d’alta quota che rappresenta una vera eccellenza

È buonissimo, "raro" e, ora, pure certificato. Il miele millefiori d’alta quota di "Ciasa dò Parè", azienda agricola biologica di Soraga, è presidio Slow Food. Il riconoscimento - il primo concesso in Trentino, in questi giorni - è un importante attestato di qualità del "Miel da Mont" della Val di Fassa, realizzato soltanto con il nettare "bottinato" al di sopra dei 1400 metri. Come per gli altri presidi - che si prefiggono di salvare varietà di ortaggi e frutta, pani, formaggi, salumi, dolci tradizionali, razze autoctone e al contempo professionalità che valorizzano paesaggi, territori e culture locali - il miele biologico d’alta montagna è una produzione difficile e generalmente scarsa: una stagione buona, mediamente, c’è solo ogni quattro anni. «Tre anni fa abbiamo avuto l’estate migliore di sempre con circa 180 chilogrammi di miele millefiori d’alta quota. Nell’annata peggiore, invece, ci siamo fermati a 50 kg. Le variabili per chi, come noi, pratica il "nomadismo", ovvero trasferisce a circa 2000 metri parte della sessantina di arnie che ha a fondovalle, sono diverse, ma la principale resta il meteo. Ci vogliono costanza e impegno in questo campo, perciò è una soddisfazione essere presidio Slow Food con il nostro miele, anche perché siamo i primi del Trentino e tra i primi delle Alpi orientali. La quarantina di produttori riconosciuti, finora, si concentra infatti tra Piemonte, Val d’Aosta e Lombardia». Così spiegano Aurora Brunel e Alessandro Suffritti, moglie e marito che, oltre alle api, alla "Ciasa dò Parè" allevano capi di grigio alpina, capre, conigli, galline, ma coltivano pure verdure nel grande orto e producono ottimi formaggi. Una vera fattoria di montagna dove le api sono curate con attenzione, tanto che il loro miele si è meritato un riconoscimento importante, dopo specifici controlli ai campioni inviati a Bra (Cuneo) da Aurora e Alessandro e visite all’azienda da parte dei responsabili del presidio Slow Food. «Con le nostre sessanta arnie riusciamo a realizzare, se il tempo ci assiste, 300 kg di "Miel da ciasa" (altrimenti tra 220-250 kg), un millefiori fatto con il nettare bottinato ai 1300 metri di Soraga e dintorni, e poi quello che chiamiamo di "malga" perché portiamo prevalentemente le arnie nelle località di pascolo del San Pellegrino, dove le api stanno da luglio ai primi di settembre circa».
La certificazione rappresenta una garanzia per chi acquista il "Miel da Mont" di "Ciasa do Parè" (e lo può fare anche online sul sito www.ciasadopare.com ). «La nostra principale clientela è costituita da turisti, che sono in Val di Fassa occasionalmente, soggiornano in uno dei nostri appartamenti, pranzano al nostro ristorante o partecipano alle attività della fattoria didattica. Il "marchio" Slow Food è il miglior biglietto da visita per chi, come noi, fa del biologico uno stile di vita e di lavoro».






tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su