RICERCA ALLOGGIO


Pubblicato il 26/08/2019
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

Il 15 settembre termina l’attività dell’impianto (giunto a fine vita tecnica) ai piedi della Marmolada: un video invita a compiere l’affascinante tragitto prima della chiusura

Un viaggio nel tempo che ha ormai i giorni contati, quello proposto dalla cestovia della Marmolada che porta dai 2057 metri del Fedaia ai 2626 meri del Pian dei Fiacconi. Il 15 settembre, infatti, è l’ultimo giorno di attività dello storico impianto - l’unico che si presenta in questa foggia nell’intero arco dolomitico - che giunge a fine vita tecnica. Dopo 45 anni di servizio, l’impianto, oggi di proprietà della società Funivia Fedaia-Marmolada, ma costruito dall'azienda trentina Graffer nel 1974 (per sostituire un impianto precedente con il quale Giovanni Graffer aveva inaugurato l'era degli impianti e del turismo invernale nel 1945) va in pensione. Ed ecco che con il video "Gli ultimi passeggeri", realizzato dai giornalisti Andrea Selva ed Elisa Salvi per l’Apt di Fassa, si invitano gli escursionisti, ma anche i semplici appassionati di montagna, a compiere uno degli ultimi giri dell’impianto, entro la fine della stagione estiva.
In questi ultimi giorni è tutta da provare, quindi, un’esperienza di grande fascino: si sale dai piedi della Regina delle Dolomiti (3343 metri), fino alle “foci” del suo ghiacciaio (che, di anno in anno, mostra evidenti segni del ritiro). Man mano che si procede con il tragitto, volgendo lo sguardo verso il basso si amplia sempre più la visione del blu del lago Fedaia (bacino artificiale costruito nel 1954 per produrre energia idroelettrica), mentre verso l’alto il verde lascia spazio a una roccia candida (il toponimo "Marmolada" potrebbe derivare dal latino "marmor", ovvero marmo, oppure da una radice greca "marmar" che significa "splendere" con riferimento, quindi, al suo ghiacciaio). Il viaggio, che dura una ventina di minuti, mette davvero a contatto con la natura severa di una cima maestosa che, non a caso, si è meritata il nome di Regina, contribuendo, in passato, a creare il mito delle ascese pioneristiche e più spettacolari delle Dolomiti (la prima salita a Punta Penia lungo la "Via Normale” risale al 28 settembre 1864, ad opera dell’austriaco Paul Grohmann con le guide di Cortina Angelo e Fulgenzio Dimai; la prima, invece dalla parete Sud, è dell’1 luglio del 1901 ad opera dell’inglese Beatrice Tommason con le guide del Primiero Michele Bettega e Bartolo Zagonel, dopo aver ingaggiato qualche tempo prima la guida fassana Luigi Rizzi). Ancor oggi la Marmolada è una meta che richiama gli alpinisti di tutto il mondo, per la sua mirabile storia ascensionistica e dello sci che su queste pendici si è compiuta. Ma grazie alla cestovia, anche chi desidera ammirare un paesaggio unico e vedere da vicino un ghiacciaio dolomitico, può farlo e divertirsi con uno degli ultimi giri dell’impianto: signori tutti a bordo.



Video




tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su