RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
PARTENZA 14/12/2021
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini


Pubblicato il 27/10/2021
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

Il 30 ottobre alle 20.30 al teatro Navalge di Moena, una ventina di ospiti portano sul palco, con una formula dinamica, analisi, storie e progetti innovativi

"Vaia-Lab”, sabato 30 ottobre alle 20.30 al teatro Navalge di Moena, è la serata-evento di assoluto interesse all’interno della manifestazione "Vaia: il valore della rinascita", fino al 31 ottobre nelle valli di Fassa e Fiemme. Incontri con esperti, mostre, concerti, trekking sul territorio, come quello del 30 mattina (ore 9 partenza dalla scuola di sci di Moena; partecipazione libera) alla presenza dell’artista del tatuaggio Alle Tattoo, culminano nella serata di sabato che vede sul palco una ventina di protagonisti di storie, studi e startup legati alla tempesta che tre anni fa ha cambiato l’aspetto dei nostri territori. “Vaia-Lab”, caratterizzato da una formula dinamica, si apre con l’opera sonora "Eraus" di Irene Tretter per proseguire con i primi ospiti sulla ribalta: Paolo Grigolli e Giancarlo Cescatti direttori generali rispettivamente dell’Apt di Fassa e dell’Apt di Fiemme che hanno collaborato all’organizzazione di "Vaia: il valore della rinascita", assieme a Cristina Donei, vicesindaca di Moena.
Dopodiché l’intenso incontro, condotto dalla giornalista Elisa Salvi, prevede gli interventi (di pochi minuti ciascuno) di: Giancarlo Pederiva, comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Volontari del Trentino, che narra i momenti dell’emergenza dopo la proiezione del video "La notte di Vaia" del giornalista Andrea Selva; Elena Osler che interpreta una lettera di Stefania Zorzi, albergatrice di Ziano; Renzo Daprà, scario della Magnifica Comunità di Fiemme, che illustra quanto fatto dall’ente nei tre anni successivi alla tempesta; Bruno Crosignani, ex capufficio dell’Ufficio distrettuale Forestale di Fiemme e Fassa, che compie un excursus sulle prospettive temporali delle foreste, e Nicola Martellozzo, antropologo che restituisce gli studi sugli effetti di Vaia nella popolazione locale. Com’è noto, i momenti di crisi generano sempre idee e visioni innovative come indicano le esperienze degli altri ospiti della serata: Linda Richieri, che con il suo progetto "AlberEl - Il bosco incantato" ha contribuito alla piantumazione di alcune aree della Val San Nicolò, Federico Stefani, tra gli ideatori della startup "Vaia Cube”, Matteo Toresani, albergatore di Fassa che ha attivato iniziative di sostenibilità anche collegate a "Vaia Cube", alcuni studenti del Cfp Enaip di Tesero che hanno realizzato con i filmaker F. Modica e D. Clauser il video "Vaia The change is here", e alcuni studenti del liceo artistico della Scuola Ladina di Fassa che hanno realizzato, nel corso di questa settimana, alcuni dipinti a tema. Proprio alla Scuola Ladina sarà donata da Alessandro Bonacorsi, in arte Alle Tattoo, una sua opera collegata alla tempesta, tatuata su un supporto originale. A concludere la serata, alcuni brani suonati al pianoforte speciale, messo a disposizione da Ciresa, dai maestri Andrea Tonoli ed Edoardo Brugnoli.






tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su