RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
Partenza : 23/11/2018
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini


Motivazione vacanza: Vacanza trekking

Località: Campitello di Fassa, Canazei, Mazzin, Moena, Sèn Jan di Fassa, Soraga di Fassa

Un trekking autunnale di tre giorni sui sentieri della Val di Fassa, da rifugio a rifugio, con un pernottamento in hotel. Dal 22 settembre al 7 ottobre, prezzo a persona 209 Euro




Periodo
Hotel + Rifugio
22/09/2018 - 07/10/2018
(3 notti)
€ 209,00


Prezzo per persona in camera doppia in hotel e camera multipla in rifugio.

Pacchetto vacanza Val di Fassa: Assaggio d’autunno

La quota comprende:

  • 1 notte in hotel con trattamento di mezza pensione (camera doppia);
  • 2 notti in rifugio con trattamento di mezza pensione (camera multipla) e con due "Menù del Gusto";
  • cartina dei sentieri con itinerari rilevati tramite GPS;
  • 1 sacco lenzuolo in cotone.

Note

Inizio soggiorno libero. Trekking di media difficoltà con 2 pernottamenti in rifugio e 1 pernottamento in hotel. Si consiglia abbigliamento idoneo all’alta montagna e buona preparazione atletica. Transfer con mezzi propri. Trasferimenti esclusi (autobus e impianti di risalita). I prezzi pubblicati non sono comprensivi dell’imposta provinciale di soggiorno.



1° giorno: Ciampedìe - Gardeccia - Vajolet - Passo Principe - Antermoia

Partenza: Vigo di Fassa
Arrivo: Rifugio Antermoia 
Altri punti di ristoro lungo il percorso: Rifugio GardecciaRifugio Stella Alpina Spitz PiazRifugio VajoletRifugio Passo Principe
Durata: 5/6 ore; Difficoltà: rossa; Distanza: 10 km circa; Punto più alto: 2.770 m; Dislivello max. in salita: 772 m; Dislivello max. in discesa: 273 m
Descrizione tappa: con la funivia da Vigo di Fassa si raggiunge in pochi minuti il Ciampedìe (1.998 m), che presenta una superba vista sulle Dolomiti di Fassa. Seguendo il sentiero n. 540 si giunge alla conca di Gardeccia (1.948 m), si prosegue quindi sulla larga mulattiera (segnavia n. 546) che porta ai rifugi Preuss e Vajolet (2.243 m), sullo sperone roccioso delle Porte Neigre. Siamo al centro di una delle zone più celebrate dall’alpinismo di tutti i tempi, dove i pionieri dell’arrampicata, da Paul Preuss a Tita Piaz, hanno realizzato imprese divenute leggende. Si risale lungo il segnavia n. 584, con costante ascesa, il fianco destro dell’alta Valle del Vaiolet, alla cui testata si fa sempre più imponente la massiccia mole del Catinaccio d’Antermoia (Ciadenac de Antermoa, 3.002 m). Con erta serpentina finale si esce al Rifugio Passo Principe a 2.600 m, addossato ad una parete rocciosa a pochi metri dal passo stesso. Si va a destra passando alla base della grande parete del Ciadenac de Antermoa e quindi si rimonta con ripido zigzag il pendio detritico fino al Passo Antermoia (Pas de Antermoa) a 2.770 m. Si scende per l’altro versante nel Valon de Antermoa,  si costeggia il lago e, attraversato l’emissario, si raggiunge il Rifugio Antermoia a 2.497 m, dove è previsto il pernottamento.



2° giorno: Antermoia - Passo Dona e Passo Ciaréjoles - Val Duron - Passo Duron - Sasso Piatto

Partenza: Rifugio Antermoia 
Arrivo: Rifugio Sasso Piatto
Durata: 4/5 ore; Difficoltà: rossa; Distanza: 11 km circa; Punto più alto: 2.516 m; Dislivello max. in salita: 300 m; Dislivello max. in discesa: 497 m
Descrizione tappa: dal Rifugio Antermoia, si segue il sentiero n. 580 che scende a sinistra su ripide curve verso il Passo Dona (2.516 m) ed il Passo de le Ciaréjoles (2.282 m). Si svolta a sinistra sui sentieri n. 555, n. 532 per scendere in Val Duron e proseguire poi fino al Passo Duron (2.204 m). Dal versante della Val Duron si segue il sentiero n. 4-594 lungo la cresta di Siusi, dove alcune selle si alternano nel percorso permettendo di catturare con lo sguardo superbi panorami verso l’Alpe di Siusi e le Odle. Proseguendo sul sentiero n. 4-594 si raggiunge il Rifugio Sasso Piatto (2.300 m), dove è previsto il pernottamento. 



3° giorno: Giro del Sassolungo e Sassopiatto

Partenza: Rifugio Sasso Piatto
Arrivo: Col Rodella
Altri punti di ristoro lungo il percorso: Rifugio Salei; Rifugio Carlo ValentiniRifugio Friedrich AugustRifugio Des AlpesRifugio Col Rodella 
Durata: 4/5 ore; Difficoltà: rossa; Distanza: 13 km circa; Punto più alto: 2.516 m; Dislivello max. in salita: 220 m; Dislivello max. in discesa: 120 m
Descrizione tappa: dal Rifugio Sasso Piatto si seguono i sentieri n. 527, n. 526 e n. 526A, raggiungendo prima il Piz di Uridl, per scendere poi nell’impluvio occidentale del Sassolungo. Si risale per un breve tratto nella gola del Sassolungo in vista del Rifugio Vicenza. Si attraversa alla costa opposta continuando sui segnavia n. 526 e n. 526A. Si affronta una fiancata di franose rocce rossastre giungendo alla sella erbosa di Piz Ciaulonch. Si supera un labirinto di massi, quindi si va ancora sul piano fino ad una pozza d’acqua. Si rimonta il pendio uscendo in vista del Rifugio Comici (2.154 m). Si imbocca il sentiero n. 526C che attraversa la Città dei Sassi. Si prosegue per raggiungere il Passo Sella (2.180 m) e, successivamente, il Col Rodella (2.400 m; sentieri n. 557 e n. 529). Dal Col Rodella si rientra in funivia fino a Campitello di Fassa e da qui con l’autobus a Vigo di Fassa (linea Trentino Trasporti).



Informazioni e prenotazioni

APT Val di Fassa - Ufficio Booking
Piaza de Comun, 7
38036 Pozza di Fassa (TN)
Tel.: 0462 609666
Fax: 0462 763717
Richiesta non impegnativa




tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su