RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
Partenza : 02/06/2019
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini

Imposta di soggiorno in Val di Fassa

A partire dal 1 novembre 2015 in Trentino entra in vigore l’imposta di soggiorno, secondo quanto stabilito dall’art. 16bis della Legge Provinciale n. 8/2002. I proventi saranno reinvestiti sul territorio per offrire servizi turistici di qualità, per l’organizzazione di eventi sportivi e culturali.
L’imposta di soggiorno, determinata per persona per pernottamento, viene riscossa direttamente dal gestore della struttura ricettiva. Nel caso di soggiorni di durata superiore a dieci notti consecutive presso la medesima struttura ricettiva, l’imposta è corrisposta nella misura di dieci pernottamenti.



Tariffe ed esenzioni

Quanto si paga in Val di Fassa. L’ammontare dell’imposta varia a seconda della categoria della struttura ricettiva:

  • 1,30 Euro per persona a notte per le strutture alberghiere classificate come 4 stelle superior e 4 stelle;
  • 1,00 Euro per persona a notte per le strutture alberghiere classificate come 3 stelle superior e 3 stelle;
  • 0,70 Euro per persona a notte per le strutture alberghiere classificate come 2 stelle, 1 stella o non classificate;
  • 0,70 Euro per persona a notte per tutte le strutture diverse da quelle alberghiere: affittacamere, agritur, B&B, case e appartamenti per vacanze (CAV), alloggi ad uso turistico, campeggi, rifugi escursionistici.


Esenzioni:

  • i minori fino al compimento del 14esimo anno di età;
  • coloro che ricevono terapie presso strutture sanitarie ospedaliere pubbliche e private accreditate, convenzionate con il servizio sanitario nazionale site nel territorio provinciale;
  • i soggetti accompagnatori di pazienti ricoverati nelle strutture sanitarie ospedaliere pubbliche e private accreditate, convenzionate con il servizio sanitario nazionale, ubicate nel territorio provinciale, nel limite di un accompagnatore per paziente;
  • gli operatori della protezione civile e il personale appartenente alle forze di polizia, alle forze armate e ai vigili del fuoco se alloggiano nelle strutture ricettive per esigenze di servizio;
  • i richiedenti protezione internazionale, i minori stranieri non accompagnati e le vittime di tratta temporaneamente accolti nelle strutture ricettive;
  • i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria.


Come si paga l’imposta di soggiorno in Val di Fassa:
La tassa di soggiorno deve essere pagata direttamente alla struttura ricettiva, al momento della partenza. I prezzi degli alloggi non includono la tassa di soggiorno. Per maggiori informazioni si prega di contattare il gestore della struttura.


tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su